Calcio Sett. giovanile/ La Brioschese è pronta

brioschese-settore giovanile-calcio
Angelo Spelta, responsabile del settore giovanile della Brioschese

Briosco – Pronti, partenza, via. Tutti i campionati sono scattati, anche il più piccolo tesserato della Brioschese ha calciato il suo primo pallone. La stagione è ufficialmente iniziata. Da qui a giugno, 150 cuori biancorossi scenderanno sul terreno di gioco di via Magellano. È la truppa della Usd Brioschese 2013/2014. Dai più grandi, che compongono una prima squadra comunque caratterizzata dalla linea verde, ai più piccoli della Scuola calcio che hanno già dimostrato in allenamento e in amichevole di che pasta sono fatti: parola d’ordine divertimento. Tutte le età sono coperte, fatta eccezione per i classe 1998, ma i numeri confermano la Brioschese come una realtà tra le più apprezzate del territorio. “Qui c’è sempre stato un settore giovanile apprezzato e importante – spiega il responsabile del vivaio biancorosso Angelo Spelta, al suo secondo anno a Briosco – L’obiettivo di questa stagione è quello di rilanciare ulteriormente il movimento e coordinare le varie attività. Abbiamo tutte le carte in regola per farlo grazie ad allenatori preparati e che soprattutto sanno insegnare il gioco del calcio”. Ogni tecnico è affiancato da un collaboratore più giovane nel tentativo di creare un ambiente familiare, ma allo stesso tempo professionale nel quale ogni aspetto sia curato con attenzione in particolare per quanto riguardo il settore della medicina-sportiva. “Creeremo le condizioni affinché ogni squadra diventi un vero gruppo nel quale ogni ragazzo possa crescere. La Brioschese è una palestra di vita e la società non si sottrae al compito e al dovere della formazione del proprio tesserato – continua Spelta – È un’offerta che proponiamo, vogliamo contribuire alla crescita dei nostri ragazzi”. E poi ci sono i sani obiettivi sportivi. “Se dovessero arrivare risultati lusinghieri ne saremmo ovviamente compiaciuti, ma il nostro desiderio è di trascorrere una stagione serena e senza pressioni – prosegue – Mi aspetto che ogni formazione, al termine del rispettivo campionato, evidenzi progressi e miglioramenti sotto il profilo del gioco dimostrando per l’immediato futuro di meritarsi la categoria superiore”. Per arrivare, magari, un giorno a vestire la divisa della prima squadra. “Parecchi elementi della rosa di mister Stigliano sono nati calcisticamente qui – conclude Angelo Spelta – Speriamo di confermare il trend, ma per centrare questo obiettivo dobbiamo lavorare tutti insieme, coordinarci tra gli allenatori e remare tutti dalla stessa parte. Siamo una famiglia: la Brioschese”.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here