Calcio Serie D/Gir. B: Il Seregno espugna il «Rigamonti-Ceppi»

magrin
Magrin sblocca il risultato al "Rigamonti Ceppi"

LECCO – SEREGNO 1-2

LECCO: Ghislanzoni, Gritti, Redaelli (dal 2′ st Martinelli), Bergamini, Aldeghi (67’ Romano), Aldegani, Di Ceglie, Mauri, Bugno, Castagna, Capogna (57’ Cardinio). All. Butti

SEREGNO: Dosoli, Lucente, Di Lauro, Di Maio, Angelotti, Conforto, Magrin (83’ Angarano), Lacchini, Battaglino (88’Cortinovis), Comi, Chiappano (73’ Cavalcante). All. Sassarini

MARCATORI: 9’ Magrin (S), 46’ Chiappano (S), 87’ Di Ceglie (L)

ARBITRO: Tursi di Valdarno (Zanardi –Spensieri di Genova)

AMMONITI: Aldeghi, Martinelli, Romano (L), Conforto, Lacchini, Angelotti, Angarano (S).

 

Lecco – Il Seregno sbanca il “Rigamonti-Ceppi”(riaperto ai tifosi locali) e raccoglie la seconda vittoria di fila lontano dal “Ferruccio”. Senza il sostegno dei propri tifosi (vedi provvedimento del Prefetto di Lecco), gli azzurri hanno la meglio su un Lecco sotto tono. Ciò non toglie il merito alla squadra di David Sassarini (due vittorie in altrettante partiteda quando è sulla panchina del Seregno) che ha sfornato una buona prestazione sia in termini di personalità che di gioco. L’avvio aggressivo del Lecco farebbe pensare ad una partita diversa da quella giocata nell’arco dei 90 minuti dove i padroni di casa sono stati imprecisi. I lecchesi all’8’ con Di Ceglie colgono la traversa, poi Magrin, complice una fortuita deviazione, fa venire i brividi al suo portiere che però riesce a salvarsi. Un minuto più tardi Magrin si riscatta mettendo nel sette un bel destro dalla distanza. Al 12’ Comi si libera bene di Gritti, ma sul suo destro Ghislanzoni questa volta non si fa sorprendere. In campo c’è solo il Seregno che al 20’ potrebbe raddoppiare con Angelotti ben servito da Battaglino su corner. Il sinistro di Angelotti però viene salvato quasi sulla linea di porta da Bergamini. Fino al riposo è il Seregno a fare la partita. Al 28’ punizione di Battaglino, Di Maio da pochi passi manda alto sopra la traversa. L’inizio della ripresa è la fotocopia del primo tempo. Al 46’ gli azzurri di Sassarini raddoppiano su un clamoroso errore della difesa locale. Redaelli perde palla, Chiappano (classe 1994) ha tutto il tempo per prendere la mira e infilare all’incrocio dei pali. La timida reazione del Lecco arriva con Aldegani (50’) ma la sua conclusione si spegne sul fondo. Mister Butti effettua dei cambi per cercare di cambiare il ritmo dei suoi e gioca la carta dell’ex di turno, Cardinio.  La situazione non cambia e il Seregno può controllare senza affanno il risultato. Dopo aver sfiorato il tris con Magrin (punizione respinta dal palo), la squadra di Sassarini incassa, sull’unica distrazione della difesa, il gol di Di Ceglie su perfetto assist di Cardinio. Il triplice fischio pone fine alla sfida e il Seregno può finalmente gioire. Dopo due vittorie fuori casa, gli azzurri ora devono rompere il ghiaccio anche al “Ferruccio”. E domenica arriva il Legnago…

Soddisfatto mister David Sassarini che rende merito per la buona condizione fisica della squadra anche a chi l’ha preceduto in panchina. “Questa è una vittoria ottenuta dai ragazzi, ma anche dallo staff e dalla società – dice un sorridente Sassarini –  Questa potrebbe essere una prima svolta importante della stagione… Stiamo lavorando bene e dobbiamo proseguire su questa strada..”. Grande soddisfazione si “legge” negli occhi e sul viso del diesse degli azzurri Fabio Tricarico. “Che soddisfazione per tutto l’ambiente… – afferma – Aver vinto contro il Lecco è una notevole iniezione di fiducia per questo gruppo. Rimaniamo con i piedi per terra, diamo continuità a quello che si sta facendo. Sassarini sta lavorando molto bene”.

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here