Calcio Seconda – La Triuggese vuole… «viaggiare in Prima»

Il gruppo della Triuggese 2016-2017

TRIUGGESE, IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE…

Mister Raffaele Assoni, alla seconda stagione sulla panchina della Triuggese

Triuggio – La Triuggese non può più nascondersi. I biancorossi possono puntare a qualcosa di più dei playoff, obiettivo di inizio stagione. Lo “dice” la classifica… La squadra di mister Raffaele Assoni con 32 punti si è laureata campione d’inverno del girone U di Seconda Categoria. Forse, nemmeno il più ottimista dei biancorossi se lo sarebbe immaginato, considerando anche che la rosa in estate ha subìto una rivoluzione. Capitan Casiraghi e compagni, però, in questa prima parte di stagione hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola per fare il salto di categoria passando dalla porta principale.

Bomber Manuel Viola, 13 gol nel girone di andata
Alessandro Bonetto, 8 gol

UNA ROSA ATTREZZATA E BEN ASSORTITA

I nuovi si sono inseriti benissimo in uno spogliatoio già unito e la squadra in poco tempo ha trovato la giusta amalgama. Gli arrivi in estate di Bonetto (8 reti), Redaelli, Macrì, Bani, Perdomini, Frigerio, Elli, Castaldo e Oldrati (ragazzi che Assoni aveva già allenato a Cavenago), la permanenza in difesa di un elemento di esperienza come Rondina e il ritorno di bomber Viola (13 gol) hanno dato alla Triuggese quel tocco in più per poter dire la sua fino alla fine. Quest’estate con il direttore sportivo Piero Galbiati ci siano messi al lavoro per costruire una squadra che potesse lottare per le prime posizioni della classifica – conferma l’allenatore biancorosso – Sono arrivati ottimi giocatori che, uniti ai confermati della scorsa stagione, hanno reso la squadra ancora più forte. Non è stato semplice trovare così tanti giocatori, ma siamo stati “costretti” a farlo visto che abbiamo dovuto rifare mezza squadra. Siamo consapevoli della nostra forza e proveremo fino alla fine a difendere il primato”.

L’esperto difensore Federico Rondina

DALL’OBIETTIVO PLAYOFF, ALL’ATTUALE PRIMATO

“Siamo partiti con l’obiettivo di centrare i playoff – afferma mister Raffaele Assoni, alla sua seconda stagione sulla panchina biancorossa – Poi strada facendo ci siamo resi conto che avremmo potuto alzare l’asticella e adesso sarebbe assurdo nasconderci visto l’ottimo girone d’andata e il primo posto attuale”. Primato meritato dai ragazzi di Assoni: i biancorossi hanno vinto 10 delle 15 partite disputate, detengono la palma del miglior attacco e hanno una delle difese meno perforate. Al di là dei numeri, la Triuggese ha espresso anche un buon calcio “eccetto l’ultimo mese in cui c’è stata una leggera flessione, salvo poi riprenderci nelle ultime due partite” commenta un obiettivo Assoni. Il titolo di campione d’inverno, arrivato proprio sul filo di lana, premia la squadra della presidentessa Marina Riva per quanto fatto nella prima parte di stagione. “Sapevamo che l’ultima giornata poteva esserci favorevoli – spiega il tecnicoCon il Ceredo non abbiamo fallito l’appuntamento (4 a 1 per la Triuggese, ndr), poi il pareggio fra Vedano e Molinello ci ha regalato il primato solitario. Non posso che essere contento di come sono andate le cose, ma da qui alla fine non sarà facile…”. I biancorossi però ce la metteranno tutta per trasformare il titolo di campione d’inverno in… Campionissimi. Il girone è equilibrato (fra la Triuggese, prima, e la Juvenilia, sesta, ci sono sei punti…, ndr) nei piani alti della classifica. “Ci sono almeno 4-5 squadre forti che più o meno si equivalgono – aggiunge AssoniSiamo consapevoli che la lotta sarà serrata fino all’ultimo”.

Capitan Alessandro Casiraghi

IL GRUPPO E’ L’ARMA IN PIU’

Oltre ad una rosa attrezzata e ben amalgamata, la Triuggese può contare, e non è poco, sul gruppo che si sta rivelando l’arma in più. “Si è creato davvero un gruppo straordinario, unito dentro e fuori dal campo – commenta un soddisfatto Assoni – Ragazzi tranquilli ed umili, che mi seguono tantissimo e in allenamento lavorano con grande impegno. Lo si era capito già durante la preparazione estiva e, giorno dopo giorno, i ragazzi si sono affiatati sempre di più”.

«TUTTI VOGLIONO VIAGGIARE IN… PRIMA»

E’ il titolo di una canzone di Ligabue, di cui Raffaele Assoni è un fan scatenato. Canzone che il mister abbinerebbe alla sua Triuggese… “Quella che potrebbe essere di buon auspicio potrebbe essere “Il meglio deve ancora venire”, ma c’è una canzone che, quando allenavo a Cavenago, portò benissimo e divenne il nostro inno. Quindi dico “Tutti vogliono viaggiare in Prima”. In Prima con la P maiuscola!!!!!!!!”.

DUE AMICHEVOLI NELLA PAUSA INVERNALE

Prima della ripresa del campionato con il girone di ritorno che prenderà il via domenica 15 gennaio 2017, la Triuggese sarà impegnata in due amichevoli: l’8 gennaio giocherà contro il Veduggio e il 12 con il Lomagna. Orario e campo da confermare.

Cristina Riva

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here