Calcio Lega Pro – Renate, tris al Pontedera

Amman Napoli corona la sua ottima prestazione con il gol del definitivo 3 a 0 (foto Alex Zambroni)
Aiman Napoli corona la sua ottima prestazione con il gol del definitivo 3 a 0 (foto Alex Zambroni)

RENATE – PONTEDERA 3-0

RENATE: Cincilla; Anghileri, Di Gennaro, Malgrati, Vannucci; Palma (24′ st Dragoni), Pavan, Scaccabarozzi; Lavagnoli (9′ st Teso), Marzeglia (30′ st Florian), Napoli. A disposizione: Merelli, Mora, Schettino, Stefanelli, Galli. All. Foschi

PONTEDERA: Lori; Risaliti, Vettori, Polvani; Calcagni, Gemignani D., Della Latta, Kabashi (13′ st Cais), Corsinelli (13′ st Bonaventura); Santini, Disanto (25′ st Zappa). A disposizione: Giacomel, Borri, Gemignani A., Chella, Calò, Bargiggia, Videtta. All. Indiani

ARBITRO: Paterna di Teramo (De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto – Conti di Acireale)

RETI: 24′ Marzeglia, 7′ st Palma, 48′ st Napoli

NOTE: Ammoniti: Lavagnoli (R), Polvani, Kabashi (P). Calci d’angolo: 6-4 per il Renate. Spettatori: 200 circa

Antonio Palma nella ripresa firma il raddoppio per i nerazzurri (foto Alex Zambroni)
Antonio Palma nella ripresa firma il raddoppio per i nerazzurri (foto Alex Zambroni)

Meda – Il Renate cala il tris al “Città di Meda” e liquida con un secco 3 a 0 il Pontedera giunto in Brianza alla caccia di punti salvezza. Vittoria netta per gli uomini di Luciano Foschi che deve fare a meno di Savi, Graziano e Santi e ripropone lo stesso undici che ha impattato (0-0) nell’ultima trasferta contro la Carrarese. I nerazzurri contro il Pontedera conquistano la quinta vittoria stagionale e salgono a quota 17 che vale il settimo posto in classifica, in piena zona playoff. Dopo la doppia trasferta in Toscana, Livorno e Carrara, le “pantere” ritrovano il pubblico amico e i tre punti. Dopo un primo quarto d’ora senza particolari sussulti, ma con il Renate che cerca di fare la partita, al 24’ Marzeglia sblocca il match al termine di una pregevole azione iniziata da Napoli, portta avanti da Vanucci e conclusa con la zampata vincente dell’ex Piacenza, alla sua terza rete in campionato. Il Pontedera non si disunisce e si mette subito alla ricerca del pareggio. Ci prova con Corsinelli, ma la sua forte conclusione scheggia la traversa. Al 32’ il Renate risponde con Palma che con un destro da 25 metri costringe Lori a deviare in corner. Il portiere ospite si oppone anche sull’angolo battuto da Napoli e regala un altro calcio dalla bandierina agli uomini di Foschi. Al 37’ si fa vedere nuovamente Napoli che serve alla perfezione Scaccabarozzi ma il suo tiro di prima intenzione trova l’incrocio dei pali. Il primo tempo finisce con il Renate sempre in attacco e avanti di un gol. La ripresa inizia con i padroni di casa che cercano subito di mettere in archivio il risultato e al 7’ Palma, ben imbeccato dal solito Napoli, mette la propria firma sul raddoppio nerazzurri e sigla la sua seconda rete in campionato. Mister Foschi decide di far assaggiare il campo anche a Dario Teso che al 9’ prende il posto di Lavagnoli. Nonostante gli inserimenti in avanti da parte di mister Indiani di Cais e Bonaventura per dar maggior peso all’attacco, è il Renate a continuare ad avere in mano il pallino del gioco che al 18’ costruisce una bellissima azione con Anghileri-Scaccabarozzi, ma la diagonale di quest’ultimo finisce sul fondo. Applausi a Palma e Marzeglia da parte del pubblico, sostituiti rispettivamente da Dragoni e Florian. I nerazzurri amministrano senza problemi il doppio vantaggio e, al tempo stesso, ce la mettono tutta per arrotondare il punteggio. Al 42’, Anghileri serve Napoli e Lori si oppone con i pugni. L’estremo difensore ospite, però, nulla può fare in pieno recupero sul destro di Napoli che gonfia la rete per il definitivo 3 a 0. Tre gol, tre punti e una classifica sempre più bella per il Renate. Domenica prossima, la squadra di Foschi farà visita all’Arezzo che giocherà stasera il posticipo della 10° giornata in casa del Livorno.

Adriano Marzeglia ritrova la via del gol e sblocca il match contro il Pontedera (foto Alex Zambroni)
Adriano Marzeglia ritrova la via del gol e sblocca il match contro il Pontedera (foto Alex Zambroni)

 SALA STAMPA DEL “CITTA’ DI MEDA”

BOMBER MARZEGLIA: “IL GOL MI MANCAVA…”

Adriano Marzeglia si presenta nella sala del Città del Meda visibilmente soddisfatto. Per il ritorno alla vittoria del Renate, ma anche per aver scritto il proprio nome sul tabellino dei marcatori. Gol che ha sbloccato il match con il Pontedera. “Avevamo tanta voglia di vincere dopo gli ultimi due risultati (ko beffa a Livorno e pareggio bianco a Carrara, ndr) e ci siamo riusciti in modo convincente – sottolinea l’attaccante milanese che contro il Pontedera ha segnato la sua terza rete in campionato – Sono felice di essermi sbloccato nuovamente. Il gol mi mancava. Uno come me vive di questo e sono contento di aver segnato”. Con Adriano Marzeglia, in sala stampa è intervenuto anche mister Luciano Foschi per la consueta analisi post partita. “Non dobbiamo guardare la classifica adesso, ma continuare su questa strada – afferma il tecnico delle “pantere” – Mancano almeno 23 punti alla salvezza, ma non possiamo che guardare avanti con ottimismo”. Mister Foschi parlando poi dei suoi ragazzi precisa: “Mi fa piacere e di questo sono molto soddisfatto, che chi subentra fa benissimo come chi parte titolare, sinonimo di un gruppo che ha tanta voglia di togliersi soddisfazioni”.

RISULTATI 10° GIORNATA DI ANDATA

LUCCHESE-PRATO 3-0

LUPA ROMA-GIANA 0-0

OLBIA-ALESSANDRIA 1-4

PRO PAICENZA-VITERBESE 2-1

RENATE-PONTEDERA 3-0

ROBUR SIENA-PIACENZA 2-3

TUTTOCUOIO-CREMONESE 0-1

RANCING ROMA-CARRARESE 0-1

PISTOIESE-COMO 1-1

LIVORNO-AREZZO (lunedì 24, ore 20.45)

CLASSIFICA

ALESSANDRIA   28

CREMONESE       23

VITERBESE         19

PIACENZA            19

COMO          18

AREZZO      17

RENATE    17

LIVORNO 14

ROBUR SIENA    13

LUCCHESE           13

GIANA        13

CARRARESE        11

OLBIA          11

TUTTOCUOIO    10

PISTOIESE           9

PRO PIACENZA             9

PONTEDERA       7

LUPA ROMA        7

RANCING ROMA          6

PRATO        5

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here