Calcio a 5 Serie C2 / Xenia: il 2014 si apre con un poker

calcio-a-5
segagni-xenia-futsal
Il giocatore dello Xenia Stefano Segagni

Morbegno – La sosta natalizia non ha fatto male. Anzi, inizia nel migliore dei modi il nuovo anno per lo Xenia, che sul campo insidioso di Morbegno infligge una secca sconfitta alla squadra allenata da mister Ciliento, mantenendosi in scia alla capolista Valmalenco. Orfano del bomberino Gennari , appiedato dal giudice sportivo, lo Xenia inizia il match cauto e attento alle marcature avversarie, ma alla prima occasione passa in vantaggio con Galli, bravo a finalizzare un’azione partita dai piedi di Stecher che dalle retrovie lancia Lanzani in fascia il quale appoggia al compagno in posizione centrale che mette in rete (6’).

Gli ospiti non demordono e al 17’ raddoppiano: passaggio filtrante di Lanzani al limite dell’area per Bruno Segagni che controlla e scavalca Ottonetti con un preciso pallonetto. Al 20’ Catalano cerca la via della rete con una punizione battuta da fuori area, ma trova solo il montante esterno. L’MGM prova ad imbastire qualche azione di contrattacco, ma le sue iniziative si perdono contro un reparto difensivo coeso e vigile, oppure tra i guantoni di saracinesca Dugnani.

La terza marcatura per lo Xenia arriva al 21’ per merito di bomber Lanzani, che al termine di un’azione personale fa carambolare la sfera addosso a Duca che infila il suo portiere incolpevolmente. Sul finire del primo tempo i padroni di casa riescono ad andare a rete grazie a Moroni, che raccoglie un precedente tentativo di Duca respinto da Dugnani e rapidamente sigla il primo gol dei morbegnesi (25’). Poco prima del fischio di metà gara, un mai domo Arosio recupera la palla ad un avversario nel cerchio di centrocampo e serve Stefano Segagni che, appostato sul secondo palo, di testa firma il 4 a 1. Nel secondo periodo lo Xenia, in vista anche della gara di Coppa Lombardia di lunedi prossimo in casa del Chiuduno, preferisce gestire il risultato, lasciando la manovra all’MGM che al 36’ accorcia le distanze con Porta che, aiutato da una deviazione della difesa, riesce a scavalcare Dugnani proteso in uscita. Al 39’ si mette in evidenza Confalonieri, che al volo impegna in una paratona l’estremo difensore locale, mentre al 45’ tocca al collega di reparto salvarsi sul bolide scagliato da Bondini. La partita si infiamma, ma lo Xenia regge il ritmo imposto dai ragazzi di Ciliento e al 47’ Lanzani in contropiede prova a imbucare nell’angolo basso con una conclusione maligna, ma Ottonetti ci arriva con il piede. Gli ultimi minuti vedono protagonista Confalonieri, che di sinistro indirizza verso il sette della porta avversaria trovando pronto il portiere alla deviazione in angolo. Dal corner nasce l’ultimo gol dello Xenia: Stecher mette sul palo lontano dove si fionda Confalonieri che realizza il suo sigillo personale (53’). Lanzani al 55’scheggia il montante con un tiro rasoterra, ed infine su schema d’angolo Minonzio raccoglie l’assist di Roncoroni  fissando il punteggio sul definitivo 5 a 3.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here