Burago: Costretta a prostituirsi, liberata dai Cc

Obbligata a prostituirsi, sfruttata da un connazionale che da tempo abita a Burago. Una cinese di 42 anni era diventata per il suo sfruttatore una vera gallina dalle uova d’oro, con un giro di clienti contattati tramite internet che venivano ricevuti in un appartamento di via Martin Luther King. Insomma, tutto a posto. Invece, i carabinieri sono riusciti a spezzare questa ennesima catena, liberando la donna dallo sfruttamento. Il carnefice, un 56enne ora denunciato per induzione e sfruttamento della prostituzione. I carabinieri stanno ora esaminando tutto il materiale rinvenuto, in particolare i traffici telematici del 56enne e i rapporti tra quest’ultimo e l’italiano da cui ha affittato l’appartamento dove la donna era costretta a prostituirsi.

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here