Brianza: Sos per Nerone, rischia di essere soppresso

    rottweiler-monza-brianza
    rottweiler-monza-brianza
    Brianza, Sos per Nerone, rischia di essere soppresso. In un Paese dove i cani non hanno diritti e alcuni essere umani ne hanno troppi, succede anche questo. Nerone potrebbe essere soppresso perché nessuno vuole dargli quella possibilità che merita. La sua colpa? Quella di avere morsicato un bambino. Il fatto era accaduto qualche tempo fa a Cogliate. Il cane era stato subito prelevato e messo in osservazione all’Asl, così come prevede la legge italiana che sotto questo profilo non contempla alcun tipo di approfondimento su quale sia stata la dinamica dell’incidente. Un cane che morde un umano è sempre colpevole. Detto fatto, Nerone si è ritrovato solo e senza aiuto. A rischio soppressione. La speranza è in un educatore che ha già dato disponibilità ad accompagnarlo nel percorso di recupero, ma manca lo stallo. Infatti, la clinica dove doveva essere trasferito non lo può più prendere e altri stalli in Brianza si sono rifiutati di accogliere un cane che, secondo le nostre leggi, è considerato pericoloso (alla faccia degli animalisti, almeno sappiamo dove non portare i nostri amici a quattro zampe in caso di bisogno, ndr).  Ora serve uno stallo urgente e chiunque sia in grado di offrirlo dovrebbe farlo subito. Nuova Brianza si è resa disponibile a raccogliere qualsiasi richiesta di aiuto che sarà poi vagliata da chi si sta occupando del caso di Nerone. Per questo potete scrivere all’indirizzo mail: redazione@nuovabrianza.it. 
    Ps: Astenersi perditempo. Grazie.
    Simona Calvi

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here