Brianza, sgominato racket della prostituzione

I magnaccia che controllavano il mercato della prostituzione sulle strade della Brianza e del Comasco erano a Durazzo in Albania. Ora hanno nomi e cognomi, ma soprattutto stanno in galera. Una decina di albanesi sono stati arrestati dai carabinieri tra la Provincia di Como e quella Monzese in un’operazione che ha sgominato un’organizzazione accusata di aver gestito la prostituzione tra la la Bassa Comasca e la Brianza.

Nel corso delle indagini sono emerse anche responsabilità di alcuni degli arrestati nell’omicidio di un connazionale compiuto a Seveso. Per gli inquirenti l’uomo è stato ucciso per un regolamento di conti legato proprio al controllo della prostituzione. Nell’inchiesta anche un tentato omicidio, l’estate scorsa, in provincia di Como, vittima un altro albanese.

Le indagini hanno consentito di ricostruire come gli sfruttatori “comprino” le ragazze in Albania, le portino in Italia e poi le costringano a prostituirsi. Numerosi anche i clienti delle prostitute identificati che saranno chiamati a testimoniare al processo.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here