Brianza: L’uovo di Pasqua? È in rosa

pasqua-nuovabrianza

pasqua-nuovabrianza

Brianza, l’uovo di Pasqua? È in rosa. Emerge da un’analisi effettuata dalla Camera di Commercio sulle imprese dolciarie presenti in Lombardia e nella provincia di Monza e Brianza. L’arrivo della festività pasquale ha fatto emergere che delle ben 159 imprese dolciarie brianzole, 110 sono quelle a conduzione femminile. Ben più della metà su tutto il territorio. Un dato che va ad aggiungersi a quelli già diffusi sempre dall’Ente camerale relativamente alle nuove imprese e che fa bene sperare sul fronte dell’imprenditoria in rosa. Detto questo, il business dolciario di cioccolato e prodotti dolciari può vantare su tutta la Lombardia ben 4mila imprese impegnate in questi giorni tra colombe, veneziane e uova pasquali. Si tratta di un giro d’affari stimato attorno al miliardo e mezzo con Milano a guidare la classifica con circa 534 milioni di euro in valore della produzione di cioccolato. In percentuale il 36,4% alla voce incassi. In tutto sono 17mila gli addetti impiegati in questo settore. Anche in questo caso a guidare la classifica è il capoluogo di regione con 5.328 addetti, anche se su scala nazionale Milano è seconda dopo Cuneo che ne ha ben 8.041. A Monza i lavoratori del settore arrivano ad un comunque lusinghiero 1.012. Una curiosità: il cioccolato italiano viaggia sulle tavole internazionali, particolarmente europee ed asiatiche. L’export garantisce introiti per 1,5 miliardi e supera l’import che si ferma a 800 milioni di euro. Su questo fronte è interessante notare il trend crescente da parte di Africa, Medio Oriente e Asia. 

La redazione di www.nuovabrianza.it ne approfitta per rivolgere i propri auguri a tutti i lettori. Buona Pasqua! 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here