Brianza: Due cani salvati dai volontari Enpa

KIRA-Limbate-Enpa

KIRA-Limbate-Enpa

Brianza, due cani salvati dai volontari Enpa. È accaduto in settimana con due casi simili avvenuti uno a Concorezzo e uno a Limbiate. Il primo caso risale a martedì quando il nucleo anti – maltrattamento Enpa è intervenuto in un appartamento delle case popolari di Concorezzo dove si trovava un cucciolo relegato perennemente sul balcone. A segnalare il caso alcuni cittadini che avevano segnalato la presenza del povero cane sempre da solo. I volontari hanno contato la proprietaria, una 50enne, che ha dichiarato di avere delle difficoltà a gestirlo a causa di problemi personali e a causa, probabilmente soprattutto, della giovane età del cane. La signora ha ceduto il cane che ora si trova al canile di Monza. Il suo nuovo nome è Bechy ed ora è in cerca di una nuova famiglia. I cani confinati sui balconi, precisano da Enpa, sono estremamente ricorrenti. Nell’ultimo mese, infatti, sono stati salvati due shih-tzu a Carate e un Cavalier King a Monza.

BECHY-Concorezzo---Enpa

Caso diverso e anche peggiore, quello avvenuto a Limbiate dove un cucciolo di sette mesi, una femmina incrocio di Spinone, era legata a catena da sola senza alcune protezione dalle intemperie. La cucciola è rimasta sotto gli acquazzoni di questi giorni, senza alcuna possibilità di fuggire e di mettersi al riparo. I proprietari, due ventenni, sono stati rintracciati dalla Polizia locale e ai vigili hanno raccontato di avere legato il cane perché, essendo spesso assenti per lavoro, volevano impedire che la cucciola rovinasse il giardino. La squadra Enpa ha obbligato i due a cedere il cane. Kira, questo il nome della spinoncina, si trova ora al canile Fusi (telefono: 039/480732).

“Enpa sottolinea quanto l’ingresso di un nuovo cane in famiglia – soprattutto di un cucciolo – debba essere fatto con coscienza e senso di responsabili. È un atto che comporta un grosso impegno in termini di tempo. cure, educazione e denaro. Non va quindi fatto con leggerezza e nessun animale deve essere mai acquistato o adottato per far giocare i bambini: facilmente farà la fine di un qualsiasi giocattolo dimenticato in un angolo una volta passato l’entusiasmo. Un cane tenuto in giardino o in cortile, inoltre, deve avere sempre un riparo, una cucciola idoena, pulita, adeguata alla sua taglia e mantello che lo ripari da pioggia e sole, con accesso perenne all’acqua, in un’area spaziosa a prova di fuga”.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here