Basket Biassono – Under 15, altro podio nazionale

basket-2ok

Biassono – Confermarsi è sempre complicato, e confermare un podio nazionale giovanile è quanto di più difficile possa esserci. Ma le ragazze del Basket Femminile Biassono ce l’hanno fatta: terze alle finali nazionali Under 15 a Viterbo la scorsa stagione, terze nella stessa categoria a Porto San Giorgio quest’anno.

Le biancorosse allenate da Cosimo De Milo, campionesse lombarde in carica, dopo un percorso netto nella prima fase hanno agevolmente superato i quarti per poi arrendersi in semifinale, dopo una partita giocata punto a punto per 40 minuti, contro le venete di San Martino di Lupari (59-52 il punteggio).

Nella finale per il terzo posto, il BFB si è invece imposto nettamente (56-41) contro Livorno, salendo così sul podio della categoria per il secondo anno consecutivo, mentre nella finale scudetto la vittoria è andata alla Reyer Venezia. La biancorossa Camilla Mariani, capocannoniera delle finali, è stata inserita nel quintetto ideale del torneo. Un terzo posto reso ancor più prestigioso dalle difficoltà incontrate dalle altre due formazioni lombarde presenti alle finali: il quotato Geas si è arreso ai quarti, dopo aver perso di 30 punti nella fase eliminatoria con Livorno (la stessa squadra battuta dal BFB nella finalina), mentre Costa si è fermata nella fase a gironi.

Il terzo posto assoluto delle Under 15 completa una stagione comunque decisamente positiva per il club biancorosso.

Nei campionati élite lombardi sia le Under 15 sia le Under 17 hanno conquistato il titolo regionale, precedendo in entrambi i casi le rivali del Geas, grandi favorite a inizio campionato, e se alle finali nazionali Under 15 il BFB ha conquistato il podio, a quelle Under 17 le biancorosse a Mosciano S. Angelo si sono arrese ai quarti di finale dopo un girone eliminatorio impeccabile, perdendo con una squadra, la Fortitudo Rosa Bologna, sconfitta nella fase interzona di 30 punti. Le Under 19, ossatura della prima squadra, hanno raggiunto la fase interzona di Riva del Garda dove sono state fermate dalla Magika Castel S. Pietro, mentre nei campionati regionali Under 14 e Under 13 sono arrivati un ottavo e un terzo posto finali.

Quanto alla serie A2, pur in un’annata piena di difficoltà e con una sola giocatrice senior in rosa, malgrado la retrocessione resta la soddisfazione di aver lanciato tante giovanissime con alti minutaggi (le ’97 Laura Rossi, poi convocata in nazionale per i Mondiali U17, Alessandra De Ponti e Linda Ferrazzi e le ’98 Valentina Giulietti e Francesca Viganò), e la fortuna di aver portato in giro per l’Italia, sulle maglie biancorosse, il logo CPA, «Cancro Primo Aiuto», sostenendo una onlus che da anni lavora in Lombardia per rendere più sopportabili il dolore e la fatica dei malati di cancro. Un matrimonio, quello tra BFB e CPA, di cui il club biancorosso va particolarmente orgoglioso e che sicuramente continuerà anche nella prossima stagione.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here