Anas beffa sui limiti di velocità in Valassina

anas valassina

Anas rialza il limite di velocità a 110 chilometri orari in Valassina

Anas beffa in Valassina. E come chiamare altrimenti quello che è successo a Monza e dintorni. L’asse stradale di vitale importanza che collega Milano a Lecco è stato teatro di un’autentica presa in giro. E usiamo appunto una perifrasi per definire la situazione. Bel altri termini si dovrebbero usare. È durato due mesi e mezzo, il nuovo (e già ex) limite di velocità apposto dall’Anas sui cartelli della strada Valassina.

Anas: la Valassina

Qualche anno fa si discuteva se Valassina si dovesse scrivere con una “l” o due e intervennero fior di esperti sull’argomento. La strada Valassina “al secolo” è strada statale del Lago di Como e dello Spluga. La superstrada che collega l’hinterland milanese alla Svizzera via Valtellina, aveva subito un restyling della segnaletica ad inizio agosto. Una modifica del limite di velocità nel tratto della cosiddetta “Nuova Valassina”. Da 110 km/h a 100 fra Monza e Verano, e addirittura da 100 a 70 fra Verano e Veduggio, in alta Brianza.

Anas Valassina limite: ritorno alla tripla cifra

Il 19 ottobre il limite è stato riportato a 100 km/h nel tratto Monza-Verano. Mentre è rimasto invariato nel tratto successivo. Di certo la riqualificazione dell’asfalto, messa in atto nelle ultime settimane, adesso permetterà agli automobilisti di tornare a viaggiare un pelo più spediti. Traffico permettendo. Non tra Verano e Veduggio, dove la statale si restringe a due corsie e oltretutto è caratterizzata da diverse curve. Lì, oltre alla velocità massima di 70, si sono mantenuti anche gli autovelox. Attivi. I segnali “temporanei”, che sono comunque costati, saranno reimpiegati in altri punti della statale.

Anas Valassina: un limite ‘ideale’

Senza fare gli ipocriti, escluso il segmento Varedo-Veduggio, si può dire che il limite “non ufficiale” per tutta la statale sia sempre rimasto 110. Ma non potrebbe essere altrimenti. Vista l’assenza quasi totale di controlli elettronici. Valassina che è la strada più congestionata del Nord Italia, con i suoi 115.000 veicoli in transito ogni giorno, e gli oltre 2.000 incidenti l’anno. L’installazione di autovelox e controlli dovuti al limite di velocità cui gli automobilisti erano abituati ha provocato non pochi disagi e malcontenti. Oltre naturalmente una valanga di multe. Ora si cambia di nuovo. E come sosteneva Montanelli “solo gli imbecilli non cambiano mai idea”…

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here