Agrate: StMicroelectronic, nuova ondata di scioperi

auto del futuro agrate brianza st microelectronics

StMicroelectronics-Agrate

Il prossimo è già fissato per il 9 dicembre. Quattro ore di braccia incrociate. StMicroelectronics è di nuovo al centro del problema occupazionale italiano. Il presidio, organizzato dalle sigle sindacali, partirà alle 8 dai cancelli di via Olivetti e poi si trasformerà in corteo che attraverserà la città per arrivare al Comune dove si svolgerà un incontro con il sindaco e gli esponenti della politica locale e regionale. L’elenco dei motivi della manifestazione è chiaro: difesa dell’occupazione, no alla cessione da parte del Governo della quota di azioni St, investimenti, e responsabilità.

“La dirigenza St e il Governo – spiega Gianluigi Redaelli, segretario generale aggiunto Fim Cisl – devono assumersi tutte le responsabilità per aver abbandonato il progetto Numonyx e gli investimenti ad esso legati. Inoltre c’è la decisione ingiusta di Micron di ridimensionare le sue attività in Italia dopo aver portato via conoscenze e prodotto, un atteggiamento rapace con i dipendenti italiani aggravato dalla sprezzante superbia con cui ritiene di poter realizzare i suoi progetti incurante dei lavoratori, delle organizzazioni sindacali e delle Istituzioni”.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here