Affittare case, Monza e Brianza fanno il pieno

affittare case monza

Milano e Monza Brianza città meno “sfitte” d’Italia

Affittare case a Monza e Brianza conviene. Milano e il suo immediato hinterland “riempie”. Da un’indagine statistica condotta dalla rete immobiliare ‘Solo Affitti‘, emerge una piccola nota di merito per Milano e la provincia di Monza Brianza. Le due province lombarde risultano le più occupate in fatto di contratti di locazione in essere. Con 6,1% e 9,5% di case vuote, si attestano all’ultimo e penultimo posto (primo e secondo cambiando la prospettiva) della speciale classifica. Premesso che in proporzione Nord e Sud si equivalgono quanto a “province sfitte”. Le province di Olbia-Tempia e quella di Aosta guidano la graduatoria. 52,88 e 50%. Completa il podio Sondrio con 49,7%. Tutte e tre comunque registrano tassi superiori al doppio della media nazionale, pari a 22,55%.

Affittare case: Italia, le città

Riducendo il raggio al “limes” delle città, Milano veleggia anche qui, con il 5,8% di immobili vuoti e il terzo posto assoluto. Il primato va invece a Firenze, appena il 3%. A Napoli la seconda piazza con il 3,9%. L’altro estremo della classifica vede Ravenna (1°, 28,37), Reggio Calabria (2°, 27,3%) e Catania (3°, 19,73), Comuni più densamente sfitti.

Affittare case: le Regioni

Se estendiamo il perimetro dell’analisi ai confini regionali, Valle d’Aosta (50%), Calabria (38,7%) e Molise (36,9%) risultano le più disabitate. Nono il Trentino Alto – Adige, che paga il conto delle abitazioni da villeggiatura. L’obiettivo generale è chiaramente teso a ridurre il fenomeno case sfitte, cominciando magari da due vie. Agevolazioni fiscali per proprietari e inquilini, e tasso fisso della cedolare secca. Sia per i contratti liberi che per i canoni concordati.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here